In offerta!

RAROPIU’ – N. 17 – YARDBIRDS

11,90

Categorie: ,

Descrizione

RAROPIU’ – N. 17 – YARDBIRDS – Ottobre 2014

Ma veniamo a questo numero
in cui tra i nuovi album che troverete segnalati nella parte
centrale della rivista, quella riservata al “Raropiù Emozioni”,
c’è il triplo della “signora del nostro pop” Ornella Vanoni
con la trilogia del “più”, “Più di me, più di te, più di tutti”;
l’originale progetto del Banco del Mutuo Soccorso, del dopo
Francesco Di Giacomo, a cui hanno partecipato vari attori del
nostro cinema, e un ritrovato e sanguigno, decisamente più
vero, Gianluca Grignani in tema di… “esagerare”, mentre per
la parte riservata ai giovani cantautori, un album decisamente
interessante è quello del salentino Michele Cortese.
“Raropiù” però guarda anche al passato, come sempre.
Ed allora ecco la discografia italiana degli Yardbirds,
formazione beat-rock in cui hanno militato tre dei chitarristi
più virtuosi al mondo: Eric Clapton, Jimmy Page e Jeff Beck.
Una parte della discografia, quella decisamente di maggior
successo, gli anni Sessanta, omaggia il nostro “negro bianco”
Fausto Leali, che il 28 di questo mese taglia il traguardo
delle 70 candeline (Auguri Fausto!). “A chi”, “Angeli negri”,
“Deborah”, “Un’ora fa” sono oggi degli “evergreen” dopo
essere stati grandi successi. Parliamo ancora di beat, quello
dei giorni nostri che ci fa conoscere il gruppo di Tony Borlotti
e i suoi Flauers di cui il collezionismo inizia ad interessarsi.
Un altro tuffo nel passato lo facciamo con l’edizione ’71
del “Festivalbar”, che portò agli onori della cronaca l’ex
Aphrodite’s Child, il cantante greco Demis Roussous,
mentre un doveroso ritratto biografico va al grande jazzista,
compositore e direttore d’orchestra Giorgio Gaslini. Un
Domenico Modugno d’annata lo ricordiamo nel ventennale
della sua scomparsa con il musicarello “Nel blu dipinto di
blu”. Infine, ripercorriamo la storia di “Bella senz’anima” per
scoprire che il brano inizialmente non trovava interpreti, poi
permise la scoperta di un grande autore fino ad allora poco
considerato, che alla fine se lo cantò da solo dando il “la”
ad una grande carriera: Riccardo Cocciante. Il mini poster di
questo mese accontenterà probabilmente i lettori più giovani,
trattandosi di uno dei gruppi oggi più amati, i Modà (il loro
album “Viva i romantici” è in classifica da 120 settimane!)

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “RAROPIU’ – N. 17 – YARDBIRDS”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

QR Code

QR Code