In offerta!

RAROPIU’ – N. 6 – MINA

11,90

Descrizione

RAROPIU’ – N. 6 – MINA – Ottobre 2013

Articolo d’apertura per Mina, dove trattiamo la tanto richiesta e attesa discografia giapponese degli anni ’70 i cui dischi sono ambitissimi dai fan-collezionisti; una discografia di un Paese molto lontano da noi e proprio per questo molto ricercata. A impreziosire il servizio contribuisce sicuramente il ritratto “shock” che appare in copertina, tra l’altro esclusivo, con una Mina “made in Japan” suggestiva e insolita dovuta all’artista- ritrattista, Antonello Morsillo. Del resto lei è stata sempre musa ispiratrice di copertine originalissime e raffinate (Mauro Balletti e Gianni Ronco in primis). Grande protagonista del rock mondiale è sicuramente Joe Cocker; magari i più giovani lo conoscono per il suo repertorio più recente, attraverso brani come “Unchain My Heart”, “Up Where We Belong”, colonna sonora del film “Ufficiale e gentiluomo”, o per “You Can Leave Your Hat On” che accompagnò nello storico strip tease casalingo di Kim Basinger nel film di Adrian Lyne “9 settimane e mezzo”. In realtà Cocker ha una storia davvero irripetibile alle spalle, non sempre tranquilla, una sorta di “all’inferno e ritorno”, ma anche una battaglia che Joe ha comunque vinto. Ornella Vanoni in esclusiva per voi ci parla del suo nuovo lavoro “Meticci (Io mi fermo qui)”. Simpatica e pungente come sempre, questa volta sembra che l’amata “signora della canzone” voglia fermarsi veramente. Ci sono poi i ritorni del rocker Massimo Priviero con il suo nuovo “Ali di libertà” e di Mauro Mengali, voce degli O.R.O. che si fa vivo con un bel disco dedicato alla figura e all’arte di Totò. Giusto trent’anni fa si celebrava anche il successo del Gruppo Italiano e del loro 45 giri “Tropicana”. A raccontarci quegli anni Ottanta, c’è la bruna del gruppo, Patrizia Di Malta. Concerto attesissimo quello che ha segnato il gradito ritorno di Loredana Berté, ve ne parliamo insieme ai reportage delle rassegne dedicate ad altri grandi della nostra musica, Domenico Modugno e Mia Martini. Nella storia del rock entrerà sicuramente di diritto l’ultimo concerto tenuto da Roger Waters l’estate scorsa; gli dedichiamo il mini poster dell’inserto con le foto inedite tratte da quello straordinario live romano. Poi un’argomento poco trattato dalla nostra rivista, la musica elettronica, di cui parliamo scoprendo un’artista non molto nota, pioniera originale del genere, Delia Derbyshire. La “canzone del cuore” questa volta la ripeschiamo tra i meandri del beat, “These Boots Are Made For Walkin’” di Nancy Sinatra, che nel ’66 fece scatenare tutti i giovani con lo shake. La soundtrack ci riporta invece ad un film storico, “Cartagine in fiamme” e di conseguenza alla sua colonna sonora composta dallo specialista Mario Nascimbene.

 

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “RAROPIU’ – N. 6 – MINA”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

QR Code

QR Code